top of page
  • redazione

Un amore di gioventu’

di Simona Balduzzi



Titolo originale: Un amour de jeunesse

Anno: 2012

Paese: Francia, Germania

Genere: drammatico, sentimentale

Durata: 111 min

Regia: Mia Hansen-Love

Sceneggiatura: Mia Hansen-Love

Casa di Produzione: Les Films Pellets , Razor

Distribuzione in italiano: Teodora Film

Fotografia: Stephane Fontaine

Montaggio: Marion Monnier

Scenografia: Mathieu Menut e Charlotte de Cadeville

Costumi: Bethsabee Dreyfus

Trucco: Michel Vautier

Cast: Lola Creton, Sebastian Urzendowsky, Magne -Havard Brekke, Valerie Bonneton, Serge Renko, Ozay Fecht, Guy -Patrik Sandeirichin



Attrice e regista , al suo terzo film Mia Hansen-Løve riproduce le intense sensazioni del 'primo amore’ ; dell’ossessione che ammanta senza avere senso . I dialoghi essenziali, restituiscono allo spettatore tutta la libertà’ ( finalmente) di un’ immaginazione soggettiva : i lunghi silenzi, se pure dal rinomo a tratti pedante, regalano quella sensualita’ e quella noia che sono eterni protagonisti della vita reale. Tuttavia qualcosa resta per strada: sebbene il talento di Lola Créton sia indiscutibile, il tutto finisce per essere assorbito da uno stato di drammatica rassegnazione che scaturisce dal film incarnato nel personaggio di Camille.





Trama


Camille (Lola Creton) vive -a quindici anni - il suo primo amore grande. Sullivan() , piu’ grande, sebbene innamorato di Camille, vuole partire per il Sudamerica per fuggire dalla presenza soffocante dell’adolescente. Camille dapprima tenta il suicidio ,mentre con la maturita’ si attacchera’ all’amore di un maturo architetto norvegese del quale diviene assistente e compagna. Molti anni piu’ avanti, Camille ritrova Sullivan e i due ragazzi si riavvicinano; tuttavia le premesse restano identiche e cosi’ l’epilogo.

Comments


bottom of page