top of page
  • direzione167

ANDREA CASAMENTO: talento multiforme, tra Rai e dintorni




Musicista, autore musicale, compositore, pianista, produttore discografico, arrangiatore e cantante,  Andrea Casamento continua a fare musica e a frequentare a turno tutti i vari mondi delle sette note. In televisione e non solo.

Ecco la mia intervista per America Oggi tv, con l' ausilio delle competenze tecniche del musicista e responsabile suono Davide Perico.

Andrea Casamento nasce a Torino nel 1972. A soli 29 anni è già coordinatore musicale e consulente per Disney Italia, RAI e Sermi Film per la nuova edizione della trasmissione di Disney Club che andrà poi in onda con grande successo su Rai Due, nella sede Rai di Cinecittà in Roma. La carriera di Andrea è costellata di prestigiose collaborazioni con i principali brand italiani per la produzione di musiche originali per fini commerciali (spot televisivi, jingle musicali, spot radiofonici, video emozionali, ecc.) nonché con le più importanti emittenti televisive nazionali: da Mediaset alla Rai dove, per molti anni, è anche il musicista in diretta nella trasmissione “La Prova del Cuoco”condotta da Antonella Clerici. Tuttora Andrea Casamento lavora con Antonella Clerici, nella sua trasmissione “È sempre mezzogiorno” su Rai 1. Tante davvero le esperienze musicali con la Tv: dallo Zecchino d’Oro a La Giostra sul Due, da Melevisione a Trebisonda, da Il Giornale del Fantabosco a Domenica Indurante la conduzione di Pippo Baudo e, ancora, CD LiveDisney Club, il cartone animato Medarot di Rai Due, la Fiction “Le Stagioni del Cuore” di Mediaset dal progetto “L’Orchestra di Domani” condotta da Pippo Baudo alle sigle di Miss Italia durante la conduzione di Fabrizio Frizzi fino a realizzare, nel 2003, a soli 31 anni, la nuova sigla del TG1 di RAI1 e di tutte le musiche delle rubriche del TG1. 

Andrea Casamento è anche un eccezionale scopritore di nuovi talenti, tra cui spiccano Marco Carta e Levante.

Il suo nuovo singolo, uscito recentemente, si intitola “Lettera dal Cuore”.

Lisa Bernardini



Comments


bottom of page