top of page
  • redazione

Malta, Commissione Ue prevede crescita del 3,9% nel 2023



LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – Secondo le previsioni di primavera della Commissione europea, Malta dovrebbe registrare il secondo tasso di crescita economica più alto dell’UE. La Commissione prevede una crescita economica del 3,9% per Malta quest’anno. Solo l’Irlanda dovrebbe avere una crescita economica superiore, con il 5,5%. La Commissione Europea prevede un tasso di crescita del 4,1% per il prossimo anno, mentre l’inflazione dovrebbe rimanere elevata al 5,4% nel 2023 e scendere al 2,8% nel 2024. Aumentano i prezzi delle merci importate: in particolare cibo, servizi turistici e servizi di manutenzione degli alloggi manterranno un alto tasso di inflazione nel 2023. Gli economisti della Commissione Europea ritengono che le misure adottate dal governo maltese abbiano contribuito a mantenere invariati i prezzi dell’energia, e dovrebbero rimanere in vigore anche nel 2023 e nel 2024. Tuttavia, ciò ha portato a un deficit del 5,8% nel 2022, descritto dalla Commissione Europea come “tra le più alte dell’UE”. Si prevede che diminuirà gradualmente nel 2023 e nel 2024. Il ministro delle Finanze maltese Clyde Caruana ha ripetutamente affermato che Malta dovrà alla fine diminuire i sussidi energetici. Lo scorso anno il governo ha speso 400 milioni di euro in sussidi. La Commissione europea ha osservato che una forte crescita del PIL del 6,9% lo scorso anno è stata in gran parte dovuta al settore del turismo in ripresa, all’esportazione di servizi e all’aumento della domanda interna di beni e servizi. Ha aggiunto che il debito pubblico dovrebbe rimanere al di sotto del 60% del PIL. Per quanto riguarda l’occupazione, per Bruxelles Malta mantiene un’elevata crescita. E’ aumentata del 6% nel 2022, sia pubblica che privata. Il tasso di disoccupazione di Malta è sceso al 2,9% nel 2022 e dovrebbe rimanere intorno a questo livello entro il 2024.

Comments


bottom of page