top of page
  • redazione

Lazio debutta in Conference, Sarri “Coppa da rispettare”



ROMA (ITALPRESS) – Arriva la Conference League e la Lazio di Maurizio Sarri non ha nessuna intenzione di snobbarla. Domani, alle 21:00, la squadra biancoceleste ospiterà il Cluj nell’andata dello spareggio della terza competizione europea, che nella scorsa stagione fu vinta dai rivali della Roma. L’Olimpico fatica a riempirsi (attesi circa 10.000 spettatori), ma Sarri vuole puntare sul torneo continentale: “La Conference League è un torneo europeo, va rispettato e va preso in maniera seria. In Europa si parla sempre di partite importanti”, esordisce il tecnico in conferenza stampa. Sarri puntualizza che “il campionato è una priorità perchè dà accesso a introiti economici diversi”, ma mette in guardia la sua squadra sul valore del Cluj: “A livello europeo tutte le gare sono tirate. Li abbiamo studiati, hanno qualche giocatore di ottimo livello. Ci sono due, tre calciatori di spessore internazionale come Krasniqi”. La Conference offre l’opportunità di fare turn over in un periodo denso di impegni: “Siamo rimasti con tre centrali (Romagnoli è infortunato ndr), Gila verrà preso in considerazione. Basic ha avuto un periodo di stanca, ma mi sembra ora in crescita. Vecino ha accusato il Mondiale, anche lui mi sembra che stia tornando ai suoi livelli. Potranno essere utili in queste sfide”. Da valutare la gestione di due calciatori che per motivi diversi non giocheranno l’intera partita. Il primo è il nuovo acquisto Luca Pellegrini che “sta crescendo a livello di condizione fisica” anche se “non è ancora allineato, vediamo se domani potremo utilizzarlo per uno spezzone”, spiega Sarri. Più complesso il discorso su Ciro Immobile, a secco di gol dal 4 gennaio scorso in una stagione tormentata dagli infortuni muscolari: “Non è soddisfatto, deve crescere di condizione. Non ci si può allenare molto in questo periodo e ha bisogno di giocare. Ma non può fare due partite da 90′ in tre giorni”. Cerca conferme in difesa Elseid Hysaj che nelle ultime settimane è riuscito a prendersi il posto da titolare: “Ogni giocatore vuole aggiungere un trofeo in più nel palmares e quindi daremo il massimo per arrivare fino alla fine. Mi sono ambientato, sono anche più sereno e tranquillo in allenamento rispetto alla scorsa stagione”, ha spiegato il terzino in conferenza stampa.

Comments


bottom of page