top of page
  • redazione

Kvaratskhelia non basta, al Maradona Napoli-Torino 1-1




NAPOLI (ITALPRESS) – Un punto a testa che fa sorridere soltanto i granata. Finisce 1-1 il match tra Napoli e Torino, decisive le reti messe a segno da Kvaratskhelia e Sanabria nel secondo tempo. Ottavo pareggio stagionale per i campioni d’Italia in carica, ora a -2 dall’Atalanta: nel prossimo turno ci sarà il big match contro l’Inter, martedì invece i partenopei affronteranno il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Barcellona. Buon punto per i granata. Sabato 16 Rodriguez e compagni affronteranno la seconda trasferta consecutiva in casa dell’Udinese. Ritmo e occasioni da gol, pressing e verticalizzazioni. La trama del match è stata chiara sin dai primi minuti, con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto: al 14′ è arrivata la prima occasione per i padroni di casa, ma Kvaratskhelia non è stato in grado di superare Milinkovic-Savic. La risposta dei granata, questa sera in campo con la terza maglia, è arrivata alla mezz’ora con Zapata vicino alla rete del vantaggio. Gli azzurri hanno sprecato una buona opportunità al tramonto del primo tempo, il tuffo di testa dello stesso Kvaratskhelia è stato intercettato dal portiere serbo. Se le occasioni sono state costruite nella prima frazione, nella ripresa sono arrivati i gol, alla prima sgasata dopo 16 minuti il georgiano ha servito Mario Rui, sul pallone di ritorno la difesa ospite non è riuscita ad impedire la deviazione vincente in scivolata. Nel giro di tre minuti la squadra di mister Paro – in panchina al posto dello squalificato Juric – ha trovato il pareggio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Sanabria si è coordinato nell’area piccola superando in rovesciata Meret. Calzona è corso ai ripari mandando in campo Raspadori e Traorè, Djidji invece è stato costretto ad abbandonare il campo a causa di un problema fisico. Nel finale Kvaratskhelia ha provato a scardinare la difesa avversaria senza però trovare il colpo del ko.

Comments


bottom of page