top of page
  • redazione

In Nissan Italia raggiunto il 35% di presenza femminile



ROMA (ITALPRESS) – Nella Giornata Internazionale della Donna, Nissan Italia abbraccia il tema di quest’anno Inspire Inclusion e si conferma tra le case automobilistiche più virtuose in tema di Diversity con il 35% di presenza femminile nel suo organico. Una percentuale che negli ultimi 3 anni è cresciuta di 4 punti (dal 31% al 35%) grazie anche al rafforzato impegno di Nissan nel promuovere Diversità, Equità e Inclusione. Nel 2021, infatti, parte il programma Nissan DEI, che coinvolge a vario titolo tutti i membri dell’organizzazione ed è finalizzato a consolidare, tramite iniziative concrete, la posizione dell’azienda quale luogo accogliente e rispettoso per tutti. In occasione dell’8 marzo, Nissan Italia lancia una campagna di comunicazione che vede protagoniste 7 donne che ricoprono ruoli manageriali in azienda, che si rivolgono alle nuove generazioni femminili, per ispirarle a intraprendere brillanti percorsi di carriera nel settore automobilistico. Il ruolo di coaching delle manager è di condivisione delle proprie storie e del proprio percorso professionale negli anni. La campagna mira a volere avvicinare figure femminili anche in ruoli tecnici e ingegneristici non più appannaggio di diversità di genere. Nel corso della stessa giornata, gli stabilimenti Nissan della regione AMIEO (Africa, Medio Oriente, India, Europa e Oceania) aprono le porte dei loro centri di ricerca e sviluppo e degli uffici a giovani donne di età compresa tra i 13 e 21 anni, offrendo loro l’opportunità di partecipare a Workshop interattivi, sessioni formative STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) condotte da ingegneri, designer e tecnici specialisti e di incontrare le donne che lavorano in Nissan per conoscere le loro storie professionali. Nissan, che nella regione AMIEO opera in cinque continenti e 108 Paesi e ha nella diversità del suo personale un valore fondamentale di crescita e sviluppo, con l’evento di oggi coglie l’occasione di ribadire che l’identità di genere non rappresenta un ostacolo a una brillante carriera nell’ingegneria e nella produzione.

Comentários


bottom of page