top of page
  • redazione

Da Renault e Valeo la “next gen” del propulsore elettrico




ROMA (ITALPRESS) – Il Gruppo Renault e Valeo hanno unito le competenze per creare una nuova generazione di motori elettrici. Entrambi hanno contribuito con il rispettivo “pezzo forte” (il rotore per il Gruppo Renault e lo statore per Valeo) e le competenze a livello di sviluppo tecnologico e produzione. La progettazione di questo motore elettrico ad alta tecnologia, denominato E7A, è attualmente in corso. La competenza di Renault sta nella capacità di fornire, per il nuovo motore elettrico E7A, un’architettura all-in-one, per renderlo del 30% più compatto a parità di potenza rispetto ai motori attualmente montati su Mègane E-Tech Electric e Nuovo Scènic E-Tech Electric, ma anche di dotarlo di una tecnologia del rotore priva di terre rare, riducendo così la sua carbon footprint del 30%. Optando per il rotore avvolto invece della tecnologia a magneti permanenti, Renault offre al motore un miglior rendimento, ne garantisce l’approvvigionamento e si mantiene indipendente dai Paesi produttori di terre rare e magneti. Questo motore elettrico di terza generazione contribuirà anche a ridurre il tempo di ricarica della batteria, in quanto la tensione del sistema sarà portata a 800 volt, contro i 400 volt che costituiscono lo standard attuale. Sarà, inoltre, al tempo stesso potente ed efficiente, grazie allo statore fornito da Valeo. Il nuovo motore elettrico E7A erogherà quindi fino a 200 kW: più potenza, senza dover ricorrere a più energia elettrica. Infine, questo motore si avvale della tecnologia Hairpin per l’assemblaggio dei fili di rame, una specializzazione di Valeo dal 2010. Per il momento, il nuovo motore è ancora in corso di sviluppo. Prima che passi alla produzione di serie, ci sono tante altre fasi da superare. La produzione su vasta scala di questo motore di nuova generazione inizierà a fine 2027 nello stabilimento di Clèon del Gruppo Renault.

Comments


bottom of page