top of page
  • redazione

Cittadella, Verona, Parma e Cagliari ok in Coppa Italia




ROMA (ITALPRESS) – Chi lamentava l’assenza di vere sorprese è stato servito. I match dei 32esimi di Coppa Italia disputatisi oggi hanno innanzitutto regalato il colpaccio del Cittadella. La squadra di mister Gorini, che milita nel campionato di Serie B, espugna il Castellani di Empoli, battendo 2-1 in rimonta i toscani di Zanetti. Padroni di casa in vantaggio con Caputo all’8′. Il bomber degli azzurri mette la partita in discesa, ma nonostante la differenza di categoria nella ripresa i veneti ribaltano il risultato: al 61′ pareggia Amatucci e all’80’ Magrassi segna l’1-2. Al 91′ potrebbe arrivare anche l’1-3, ma Caprile respinge il rigore calciato da Cassano. Vince il Cittadella che accede ai sedicesimi, dove sfiderà la vincente di Cremonese-Crotone. Coppa Italia già finita per l’Empoli. Il Parma vince nettamente a Bari e accede ai sedicesimi. La squadra di Pecchia espugna il San Nicola con un secco 0-3 con le reti di Benedyczak (8°), Bonny (34°) e Man (76°). Crociati ai sedicesimi dove affronteranno la vincente della sfida tra il Lecce e il Como, Coppa Italia finita per i biancorossi di Mignani. Sarà il Verona a sfidare il Bologna nei sedicesimi di finale di Coppa Italia. Nella gara ‘seccà dei 32esimi, i gialloblu hanno fatto valere la differenza di categoria, battendo al ‘Bentegodì l’Ascoli per 3-1. Scaligeri avanti al 2′ con Mboula, ospiti sul pari al 39′ con un rigore di Forte, Verona ancora avanti nel recupero del primo tempo con Dawidowicz. Nella ripresa, al 47′, il 3-1 siglato dal dischetto da Djuric che assicura la qualificazione dei veneti. Infine, toccherà al Cagliari vedersela con l’Udinese nei sedicesimi della manifestazione. Alla Unipol Domus, i rossoblu di Ranieri hanno piegato nei 32esimi il Palermo per 2-1 al termine dei supplementari (0-0 dopo i tempi regolamentari). La partita si sblocca con la rete di Dossena al 100′, dopo che Pavoletti aveva fallito un rigore al 23′ del primo tempo. Il pari di Soleri al 120’ sembra spianare la strada ai calci di rigore ma ci pensa Di Pardo, nel recupero, a infilare il 2-1 decisivo.


Comments


bottom of page