top of page
  • redazione

ANATOMIA DI UNO SCANDALO

di Simona Balduzzi



Titolo originale: Anatomy of a Scandal

Paese: US, Regno Unito

Anno: 2022

Formato: miniserie TV

Genere: thriller

Puntate: 6

Durata episodio : 43-48 minuti

Regia: S.J. Clarkson

Soggetto: dal romanzo ‘Anatomy of a Scandal’ di Sarah Vaughan

Musiche: Johan Soderqvist

Produzione: 3dot Productions, Made Up Stories, Endeavor Content, Anonymous Content

Distribuzione: Netflix

Cast: Sienna Miller, Rupert Friend, Michelle Dockery, Naomi Scott, Joshua McGuire, Josette Simon


La miniserie britannico statunitense sviluppata da David E. Kelley e Melissa James Gibson - ispirata all’omonimo romanzo scritto da Sarah Vaughan- vede al timone il regista S.J . Clarkson , a dirigere tutti i sei episodi . Le riprese svoltesi tra gli Shepperton Studios , la St. George ’s Hanover Square Primary School a Mayfair e Oxford, hanno coinvolto fin da subito un cast interessante : Sienna Miller, Michelle Dockery e Rupert Friend danno vita ai personaggi principali; per la scelta di Naomi Scott nei panno di Olivia , si e’ dovuto aspettare dicembre 2020. I flashback con i quali si sceglie registicamente di narrare la vicenda per mezzo di ampi e continui movimenti della mdp, permettono di inquadrare il delicato tema del consenso della vittima nel reato di violenza sessuale nell’elitario mondo della politica britannica: dimensione autoreferenziale e chiusa della politica in cui si tende a celare la verità’ per evitare uno scandalo. Obbiettivo della miniserie, ovviamente quello di accendere il pensiero riflessivo sulla cultura dello stupro e sulla sua “accettazione” ; il riferimento e’ a di Sophie,(Sienna Miller) che oltre a ritrovarsi moglie tradita, si trova a dubitare del marito in fatto di stupro. Anatomia di uno scandalo”(2022) , non riesce ad imprimersi nella memoria dello spettatore , nonostante il tema di vasta portata, un cast di rilievo ed una buona sceneggiatura .



Trama


Il parlamentare conservatore britannico James Whitehouse(Rupert Friend), ha avuto una relazione con una sua assistente, Olivia Lytton (Naomi Scott). La pubblicazione della notizia , sconvolge Sophie (Sienna Miller)- moglie del deputato - costringendola a situazioni di imbarazzo e ad affrontare problemi di coppia fino ad allora nascosti. A peggiorare la situazione arriva anche un’accusa da parte della Lytton .

Comments


bottom of page