top of page
  • redazione

Ai Mondiali di ritmica Baldassarri conquista un pass per Parigi



VALENCIA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Niente medaglie ma un prezioso biglietto per la Francia. La seconda giornata dei Mondiali di ritmica alla Fiera di Valencia porta un altro pass con destinazione Parigi 2024: lo conquista Milena Baldassarri, che ha concluso le qualificazioni dell’All-Around individuale al quindicesimo posto con il punteggio di 94.250. Dopo il 32.800 al cerchio e il 30.700 alla palla di ieri, quest’oggi sono arrivati il 30.750 alle clavette e il 29.150 al nastro. Un risultato prezioso per conquistare una delle carte olimpiche riservate alle 14 migliori atlete. Davanti a lei, infatti, in tre hanno già ottenuto la quota per Parigi 2024. Tra queste anche Sofia Raffaeli, che l’anno scorso si mise in tasca un posto nazione grazie al trionfo nel concorso generale individuale di Sofia. En plein per la Federginnastica dunque come in Giappone, dove con Milena Baldassarri andò Alexandra Agiurgiuculese. Se convocata – il pass è per il Paese, non personale – la 21enne ravennate potrebbe diventare la terza ginnasta azzurra a partecipare a ben due edizioni dei Giochi dopo Giulia Staccioli e Irene Germini. “Ancora non ci credo – ha dichiarato in zona mista la romagnola del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare cresciuta alla Ginnastica Fabriano – E’ da Tokyo che ci penso. Sono andata avanti step by step ma il focus era Parigi. Sono molto orgogliosa e spero di portare in alto il nome della ginnastica italiana. La passione per questo sport e la mia allenatrice Julieta Cantaluppi mi hanno dato la forza in questi due lunghi anni. Stare accanto ad un fenomeno come Sofia Raffaeli poi mi ha dato un motivo in più per spingermi oltre i miei limiti. Dedico questo splendido risultato ai miei genitori, a mia nonna che mi segue da casa, in Italia, a tutti quelli che mi sostengono e a Julie che è sempre con me. Adesso affronterò la finale mondiale di sabato a cuor più leggero e con un sorriso enorme”. La Baldassarri, infatti, disputerà anche la finalissima a 18 del concorso generale di sabato e partirà per quinta al cerchio, nel gruppo B (quello che raggruppa le ginnaste dal 10° al 18°posto) mentre Raffaeli, in virtù della terza piazza di ammissione, sarà l’ultima di ogni rotazione del gruppo A (1°/9° posto), partendo anche lei dal cerchio. La 19enne di Chiaravalle, dopo il doppio argento di ieri a cerchio e palla alle spalle della tedesca Darja Varfolomeev, stavolta resta a bocca asciutta. Nelle clavette – dove difendeva il bronzo – resta fuori dalla finale, 15esima nelle qualificazioni, complice un errore su un rischio nella routine creata per lei dalla Cantaluppi. Al nastro, invece, si ferma a un soffio dal podio: 31.050 il suo punteggio finale contro il 31.100 della slovena Ekaterina Vedeneeva, bronzo. A prendersi l’oro, come poco prima nelle clavette, è ancora la solita Varfolomeev, al quarto successo in quattro gare. Ma non c’è tempo per i rimpianti, domani è la volta della finale All Around a squadre.

Comments


bottom of page