top of page
  • redazione

Piazza Affari chiude in calo, mercati attendisti




MILANO (ITALPRESS) – Chiusura in calo a Piazza Affari al termine di una seduta che si era già aperta con il segno meno. L’indice Ftse Mib segna un -0,44% a quota 32.557 punti, mentre l’Ftse Italia All Share cede lo 0,36% a quota 34.710 punti. In rialzo invece l’Ftse Star, che mette a segno un rimbalzo dello 0,62% a quota 47.176 punti. I mercati restano attendisti in vista di una serie di dati macro che arriveranno in settimana, in una giornata nella quale hanno però pesato le parole della presidente della Bce, Christine Lagarde, annunciando che per il futuro ci si aspetta che l’inflazione continuerà a rallentare. A Milano male soprattutto i titoli legati alle materie prime e le utility, mentre giornata positiva per l’intero comparto della difesa. Per quanto riguarda le materie prime, in rialzo il prezzo del petrolio, con il Brent che viene scambiato a quota 81,9 dollari al barile, mentre il Wti si porta a 77 dollari. Avanza anche il prezzo del gas naturale, che sul mercato di Amsterdam scambia a 24 euro al MWh, con una crescita del 4,7%. Lo spread fra Btp e Bund tedeschi chiude a quota 145 punti, con il rendimento del decennale al 3,88%. Tra i titoli del listino milanese, fra i maggiori rialzi Leonardo che guadagna 5,1 punti, ma in rialzo anche Iveco Group, Diasorin e Bper Banca. Per quanto riguarda invece i segni meno, fra i maggiori ribassi Recordati che cede 2,3 punti, ma in calo anche Campari, Moncler e Prysmian. Anche le altre principali Borse europee archiviano gli scambi deboli, sulla scia dell’avvio piatto a Wall Street. Tra le piazze finanziarie, Parigi segna un -0,46%, Francoforte è poco mossa con un +0,06%, mentre Londra arretra dello 0,27%.

コメント


bottom of page