top of page
  • redazione

Grandland, il nuovo SUV Opel diventa “mega” ed è anche elettrico




TORINO (ITALPRESS) – Opel volta pagina con il nuovo Grandland, il primo veicolo della casa tedesca ideato sulla piattaforma STLA Medium BEV di Stellantis. Ciò ha consentito di collocare il pacco batterie piatte con una potenza fino a 98 kWh, un motore elettrico di nuova generazione che garantirà fino a 700 chilometri di autonomia full electric. E in una stazione di ricarica rapida pubblica, ci vorranno solo 26 minuti per ricaricare all’80% la batteria, pari ad oltre 500 km ulteriori.Non solo novità tecniche, poichè la piattaforma STLA Medium BEV è di fatto una tela bianca per i designer, non essendoci vincoli per gli spazi e gli sbalzi. Ecco allora che il nuovo Grandland è più lungo di 173 mm di lunghezza aggiuntiva, 19 mm di altezza in più e 64 mm di larghezza, arrivando a 4,65 metri di lunghezza. Tutto questo è abbinato a cerchi fino a 20 pollici, e linee squadratissime. Spicca il nuovo logo illuminato e gli Intelli-Lux Pixel Matrix HD, composto da oltre 50.000 elementi che in base alla situazione del traffico, esclude dagli abbaglianti in modo ancora più preciso rispetto alle tecnologie Matrix Light standard, fornendo un fascio di luce molto più luminoso e omogeneo. Il passo di 2.784 mm e il portellone posteriore ripido offrono più spazio nell’abitacolo e nel bagagliaio che ha un volume di carico fino a 1.641 litri.All’interno, spicca il display centrale da 16 pollici, mentre dietro il volante c’è un quadro strumenti ampio e completamente digitale che lavora in combinazione con l’head-up display Intelli-HUD. I sedili ergonomici AGR di Opel hanno una nuova funzione di comfort, che migliora notevolmente la regolazione del comfort laterale grazie a due tasche pneumatiche situate nelle imbottiture laterali dello schienale. Non solo, i sedili offrono anche ventilazione e massaggio per il conducente. Di serie, c’è poi la funzione brevettata Intelli-Seat nei sedili anteriori, una fessura che allevia la pressione sul coccige, e garantisce un comfort eccezionale anche durante i lunghi viaggi in autostrada. Il tutto rivestito da tessuti riciclati al 100%. In totale, il nuovo Opel Grandland offre oltre 35 litri di vani portaoggetti interni: dal Pixel Box alle tasche per il telefono negli schienali dei sedili anteriori, fino all’ampio vano portaoggetti sotto la console centrale, che ospita anche una presa da 12 V.Oltre alla versione elettrica, disponibile anche il Grandland Plug-in Hybrid che offre fino a 85 km di autonomia a zero emissioni locali (WLTP1) e l’Opel Grandland Hybrid con tecnologia a 48 volt offrono altre soluzioni entusiasmanti che offrono il piacere di guida riducendo al contempo i consumi e le emissioni di CO2. Su tutte le versioni sono moltissimi i sistemi di assistenza alla guida, tra cui l’In Crash Braking, un sistema che ha lo scopo di aiutare a evitare collisioni secondarie in caso di incidente. A richiesta è disponibile anche il sistema Intelli-Drive 2.0, che integra numerosi assistenti elettronici e li combina con l’assistenza semiautomatica al cambio di corsia e l’adattamento della velocità consigliata. Se la corsia di destinazione è libera, l’assistente guida Opel Grandland nella corsia desiderata con piccoli movimenti automatici dello sterzo. Inoltre, l’adattamento della velocità consigliata garantisce che, se confermato dal conducente, la velocità del veicolo venga ridotta di conseguenza quando viene raggiunto un nuovo limite di velocità o aumentato fino a tale limite. Ecco perchè il nuovo Opel Grandland si colloca in cima alla gamma di SUV Opel, portando un nuovo livello di libertà completamente elettrica alla strategia di elettrificazione di Opel.

Kommentare


bottom of page