top of page
  • redazione

Amadeus festeggia a Perugia “L’anno che verrà”




PERUGIA (ITALPRESS) – Anche quest’anno sarà l’Umbria, e precisamente la città di Perugia, la cornice de “L’Anno che Verrà”, il tradizionale programma con cui la Rai ormai da quasi vent’anni accompagna il pubblico della rete ammiraglia nel passaggio dall’anno vecchio a quello nuovo. E sarà ancora Amadeus (alla sua ottava esperienza), in attesa di salire sul palco del teatro Ariston per il prossimo Festival di Sanremo, a condurre da piazza IV Novembre una serata all’insegna del divertimento e dell’allegria che, è l’augurio del direttore dell’Intrattenimento Prime Time Rai Stefano Coletta, «sia di preludio a un anno meno complicato degli ultimi tre che abbiamo vissuto per i quali ancora molte ferite sono aperte».

Sarà, insomma, una festa per unire generazioni diverse attraverso l’emozione della musica e dei ricordi e salutare l’inizio del 2023: «Capodanno è un evento Rai, uno dei più importanti perché unisce gioia, divertimento e musica a un riflettore puntato su una città e su una regione. Nei dodici mesi che compongono un anno tutti abbiamo momenti belli e momenti brutti ma ci sono momenti in cui la gente per qualche ora vuole solo pensieri positivi e questo è l’obiettivo de “L’Anno che Verrà”. Con la speranza di un 2023 che possa essere migliore di quello precedente». Sono tanti gli artisti che Amadeus ha chiamato ad esibirsi sul palco, a partire dai cantanti come Piero Pelù, Francesco Renga, Nek, Dargen D’Amico, Umberto Tozzi, Raf, Mr Rain, Modà, Iva Zanicchi, Noemi, Lda, Ricchi e Poveri, Rettore, Sandy Marton, Tracy Spencer, accompagnati da una big band diretta dal Maestro Stefano Palatresi, che suonerà dal vivo i più grandi successi del presente e del passato. Nella lunga diretta ci sarà spazio anche per la comicità con Nino Frassica, Gabriele Cirilli e Francesco Paolantoni e per le esibizioni di un vivace corpo di ballo che renderà ancora più suggestiva ed emozionante l’atmosfera. A Emanuela Aureli, umbra doc, sarà invece affidato il compito di guidare il pubblico alla scoperta delle località più suggestive di quella che è una delle regioni più verdi d’Italia. A chi gli ha chiesto conto della polemica suscitata da qualcuno che ha trovato troppo grande il palco montato per l’evento perché coprirebbe la fontana della piazza, Amadeus ha risposto: «Si tratta di un evento e un evento lo si fa in maniera importante. Un palco piccolino non darebbe merito al tipo di serata che vogliamo fare. Ieri sera la gente fotografava il palco. Sono sicuro che la fontana non si offenderà se la copriamo per una serata e il 1° gennaio il palco sarà smontato». L’appuntamento con “L’Anno che Verrà” è per le 21.00 circa, subito dopo il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Anche quest’anno la serata (che sarà realizzata in collaborazione con la Regione Umbria e con il Comune di Perugia e diretta da Stefano Mignucci) sarà seguita in diretta radiofonica da Rai Radio1 con uno speciale condotto sul posto, dal backstage, con incursioni e interviste agli ospiti presenti nel corso della diretta. Alla conferenza stampa di presentazione erano presenti: Donatella Tesei, Presidente della Regione Umbria; Paola Agabiti, Assessore Turismo e Cultura Regione Umbria; Andrea Romizi, Sindaco del Comune di Perugia; Luca Merli, Assessore alla Sicurezza del Comune di Perugia; Pietro Grignani, Direttore Accordi Bandi e Partnership RaiCom.

Comments


bottom of page