top of page
  • redazione

A Marco Malvaldi il premio Penna d’Oro della Presidenza del Consiglio



ISCHIA (ITALPRESS) – Anche quest’anno uno dei riconoscimenti culturali più prestigiosi del nostro paese è stato annunciato nell’ambito Premio Ischia di Giornalismo: ieri sera, nel corso della cerimonia di consegna dei riconoscimenti della 44esima edizione del più importante premio giornalistico italiano, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Alberto Barachini ha rivelato il vincitore della Penna d’Oro della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ogni anno viene assegnato a giornalisti e scrittori che abbiano particolarmente onorato la cultura italiana nel settore delle discipline letterarie, storiche, scientifiche, filosofiche ed economiche e nelle discipline morali, contribuendo alla sua diffusione.

Il riconoscimento è stato assegnato a Marco Marvaldi docente e scrittore di numerosi libri di grande successo tra cui “Chiusi fuori”, “Oscura e felice”, “A bocce ferme” che ha affermato: “L’Italia non ha giacimenti, non ha petrolio diamanti o terre rare. Abbiamo la cultura, la capacità di trasmetterla e di costruirla. Perciò credo sia fondamentale per il nostro paese riconoscere la cultura e investire nella capacità di comunicare. Per me, chimico che si è ritrovato a fare lo scrittore, è importante pensare come un giornalista. Ringrazio di cuore chi organizza e produce questo riconoscimento che sono onorato di accettare”

Malvaldi è stato premiato dalla giuria presieduta dallo stesso Barachini e composta da Gianluca Comin fondatore e partner di Comin & Partners, Simona Ercolani amministratore delegato e direttore creativo di Stand By me, Francesco Gilioli capo di gabinetto del Ministero della Cultura ed Agnese Pini direttrice del quotidiano La Nazione.

Il Premio Penna d’Oro nasce nel 1957 in memoria di Giovanni Papini e nel suo albo d’oro figurano i principali nomi della letteratura italiana della nostra epoca tra cui Salvatore Quasimodo, Eugenio Montale, Carlo Emilio Gadda, Giuseppe Prezzolini, Alberto Moravia, Ugo Spirito, Riccardo Bacchelli, Mario Soldati, e, recentemente, Paolo Mieli ed Eugenio Scalfari, il cardinale Ravasi e Piero Angela. Dal 2014 l’organizzazione della Penna d’Oro è stata affidata alla Fondazione Premio Ischia Giuseppe Valentino che ne presenta il vincitore nell’ambito della cerimonia di consegna dei riconoscimenti del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo. Per il decimo anno quindi la Presidenza del Consiglio ha affidato con un decreto ad hoc l’organizzazione dell’importante riconoscimento della Penna d’Oro alla Fondazione che ha prestato il suo supporto organizzativo sotto ben sei capi di governo del nostro paese.

La Penna d’Oro 2023 – che lo scorso anno Alessandro Baricco ha ricevuto dalle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso di una cerimonia solenne al Quirinale – sarà consegnata a Marco Malvaldi nel prossimo mese di dicembre. Il Premio Ischia Internazionale di Giornalismo è organizzato dalla Fondazione Premio Ischia Giuseppe Valentino col sostegno dalla Regione Campania e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il contributo di ACI (Automobile Club d’Italia), Unipol, Ferrovie dello Stato, Menarini Group, Terna spa, Unipol Group, Mundys spa e col patrocinio morale del comune di Lacco Ameno, SIAE, Data Stampa, iCorporate, Club Amici del Toscano; Sky TG 24 è media partner dell’evento.

Comments


bottom of page